Quando e come acquistare un letto nuovo

Affinchéletto2morgue un buon letto (e in particolare un buon materasso) rimanga tale è necessario rinnovarlo ogni otto anni, anche se la maggior parte delle persone fa passare anche quindici anni prima del rinnovo.

Questo dato indica che probabilmente la resistenza, o l’abitudine, a dormire in modo più scomodo è dura a morire e si decide di cambiare un vecchio letto soltanto quando dormirci diventa talmente scomodo da non essere più un’operazione rinviabile. Una volta presa questa decisione, la maggior parte delle persone decidono anche di poter avere il materasso nuovo da un negozio direttamente in consegna il giorno dopo perché non possono più reggere il precedente. Prima di arrivare a questo punto, dovete valutare lo stato dei vostri letti e materassi rispondendovi ad una serie di domande, che vi indicheranno se siete nella situazione di doverlo già cambiare oppure no.

Consideriamo un elenco di nove domande, quali: il vostro materasso ha più di dieci anni? Il coprimaterasso è strappato o macchiato? Succede di svegliarsi male fisicamente, con mal di schiena o mal di collo? La base è diventata irregolare o sformata? Le gambe del letto sono mancanti, consumate o rotte? Nel caso di letto matrimoniale, il letto tende a portarvi verso il centro senza volerlo? Riuscite a passare una notte di sonno indisturbato? Sentite il letto troppo molle o delle punte dure sotto la superficie? Spostandolo, sentite cigolii o altri rumori preoccupanti?

Se avete risposto affermativamente ad almeno due di queste domande, allora dovete prendere in considerazione l’acquisto di un nuovo materasso o di un nuovo letto.

Forniamo al riguardo una serie di consigli.

–          Decidete subito quali sono le vostre priorità: prezzo, dimensioni e forma, possibilità di conservazione, possibilità di materasso double face, tipologia di materasso da acquistare (i materassi in lattice ad esempio hanno bisogno di minori cure e sono più semplici da pulire.

–          Se il budget è limitato, considerate la maggior parte della spesa per il materasso, piuttosto che per la rete o la base del letto. La parte fondamentale è proprio quella: è il materasso che aiuta a regalarvi una notte riposante e ricca di sonno, le reti sono poco più che decorative e servono solo a tenere il materasso sollevato da terra e rendervi più facile entrare e uscire dal letto.

–          Tenete presente che letti grandi portano a un sonno con meno disturbi.

–          Non considerate “sprecato” un costo elevato specialmente per il materasso, perché il costo è davvero in proporzione alla qualità e dunque al sonno che potrete avere.

–          Tenete a mente che spenderete quasi trentamila ore di sonno in dieci anni, quindi è giusto dedicare un po’ di tempo al momento dell’acquisto per essere sicuri di fare la scelta giusta, senza essere precipitosi.

–          Considerate i fattori particolari: soffrite di mal di schiena, di problemi di circolazione, di reumatismi, di gonfiore alle gambe? Avete difficoltà di movimento ad entrare e uscire dal letto? Fate altre attività a letto come guardare la tv, leggere o scrivere? In questi casi considerate la possibilità di un letto regolabile elettricamente che vi consenta di rispondere adeguatamente a queste esigenze.

letto3 publicdomain

immagine Publicdomainpuctures.net, utente Donna McNeely

letto4 publicdomain

immagine Publicdomainpuctures.net, utente Shari Weinsheimer

immagine copertina e laterale: morguefile.com