Come arredare una cucina sfruttando al massimo ogni angolo

La cucina è la stanza della casa dove viene preparato, cotto e talvolta consumato il cibo e non è presente soltanto negli appartamenti, ma anche in strutture quali hotel, scuole ed uffici che hanno dei locali adibiti a questo. Solitamente la cucina domestica moderna è composta da un piano cucina, un piano di cottura comprendente fornelli a gas, elettrici o ad induzione, forno o forno a microonde, lavandino, dispensa mobili con cassetti dove all’interno poter conservare piatti, posate, vari strumenti da cucina, frigorifero con freezer, e si possono aggiungere un tavolo lavastoviglie e altri elementi utili le necessità di chi l’adopera. La cucina è sicuramente uno dei centri pulsanti della nostra casa, lo spazio in cui la vita quotidiana si articola in modi e momenti differenti l’uno dall’altro nell’arco della giornata; la cucina rappresenta lo spazio vissuto, in maniera anche piuttosto intensa dove le dimensioni dell’intimità e della condivisione si intrecciano. Per tutte queste ragioni, arredare la cucina è probabilmente una delle parti più difficili di casa, proprio perché divenuta il vero cuore pulsante dell’ appartamento, nonché il luogo di ritrovo e zona da vivere praticamente tutti i giorni e per questo motivo, trovare il giusto arredamento è importante per poter avere la cucina ideale.

Al giorno d’oggi esistono diversi tipi di cucine o meglio differenti tipi di mobili che vengono talvolta definiti componibili in quanto, selezionando e combinando diverse tipologie di elementi quali cassettiere, mobili ad anta, colonna per incasso elettrodomestici, si crea una composizione che si adatta alle diverse esigenze e tipologie di stanze che si desidera arredare, con misure talvolta standard ma anche personalizzabili.

Arredare una cucina sfruttando ogni angolo

Arredare una cucina in generale al giorno d’oggi è diventato difficile, figuriamoci quando in un appartamento ci sono problemi di spazio. Ovviamente non dovete disperare perché esistono soluzioni di arredamento assolutamente funzionali che vi permetteranno di sfruttare al meglio anche i piccoli spazi e soprattutto gli angoli della vostra stanza. La prima cosa da fare, prima di andare alla ricerca della cucina perfetta è quelle di misurare correttamente lo spazio che avete a disposizione, perché soltanto con le giuste misure è possibile scegliere un modello di cucina che faccia al caso vostro; nella scelta del mobile per la cucina fate attenzione anche alle misure degli elettrodomestici. Per cui la prima cosa da fare è quella di munirsi di un block note sul quale annotare tutto e portare sempre con voi un metro per accertarvi di tutte le misure. Ovviamente in questi casi, una soluzione intelligente è quella di sfruttare ogni angolo della cucina per la disposizione di elementi fondamentali che compongono la cucina quali, il piano cottura, il lavandino e il frigorifero; in questo modo anche in presenza di volumi limitati, la cucina potrà essere efficace e funzionale. Dunque, quando si ha problemi di spazio, adottare la soluzione angolare consente sicuramente di ottimizzare al massimo lo spazio a disposizione e nello specifico permette di organizzare tutto ciò di cui abbiamo bisogno, mettendo tutto a portata di mano, occupando poco spazio e razionalizzando ogni centimetro. Stiamo parlando delle cucine ad angolo, abbastanza commercializzata al giorno d’oggi, anche se quella tradizionale rimane sempre la migliore ovvero quella tagliata in pianta a 45 gradi con il forno incassato, oppure con un anta normale da 60 cm se il forno è a colonna. Per ottimizzare gli spazi bisognerà sfruttare quello disponibile, soprattutto sulle pareti e una delle soluzioni possibili potrebbe essere quello di posizionare ad esempio il lavello sotto alla finestra, disponendo sulle altre pareti i pensili; questa soluzione sicuramente diminuisce la luminosità della stanza, ma nel contempo permette di avere gli elementi contenitori che occorrono quotidianamente a portata di mano e soprattutto all’interno della stessa camera. La migliore soluzione, comunque, per sfruttare ogni angolo della cucina è quello di contattare aziende che realizzano cucine su misura come www.cadriva.it , o rivolgendosi ad un falegname di fiducia.

Arredare la cucina: materiali e colori

Quando si deve arredare una cucina, una volta controllate e definite le misure è importante anche scegliere il materiale e i colori che possono rendere il vostro ambiente unico ed originale. Riguardo il materiale della vostra cucina va detto che questo è determinante, perché cambierà radicalmente l’aspetto della vostra camera; nello specifico, qualora preferiate il legno sappiate che questo renderà il vostro ambiente sicuramente più caldo ed accogliente al contrario dell’acciaio, che invece darà un tocco di freddezza ma in compenso vi farà guadagnare in design e praticità. Attenzione al piano di lavoro, e nello specifico nella scelta del materiale, motivo per il quale è bene soffermarsi sul tipo di utilizzo che se ne fa a casa, ovvero se si è chef incalliti e dunque se si ama cucinare e vedere sempre tutto pulito, la soluzione migliore è quella metallica e tra i materiali più diffusi quello consigliato e sicuramente il laminato, nel rapporto qualità prezzo. Dopo aver scelto il materiale passiamo ai colori, che insieme agli altri componenti contribuiscono a determinare l’aspetto della vostra cucina. I colori di tendenza sono sicuramente quelli neutri che tendono a rendere gli ambienti più ariosi, ma per chi volesse osare, sono sempre di moda le cucine colorate; negli ultimi anni, sono anche ritornate di moda le cucine nere mentre è rimasta invariata la popolarità del rosso ma attenzione perché questi due colori risultano molto ingombranti e non vanno assolutamente bene per una cucina piccola dunque, sono consigliati per ambienti grandi e soprattutto abbastanza luminosi. Per non fare notare, ad esempio, le dimensioni ridotte di un locale, è importante focalizzare l’attenzione su qualcos’altro e in modo che i difetti possono passare in un secondo piano, quindi giocate molto sulle pareti possibilmente applicando una divertente carta da parati, oppure giocando con gli specchi. Quest’ultima soluzione, sembra essere molto originale soprattutto negli ambienti moderni; non è di certo una novità il fatto che per ampliare i nostri interni, non c’è di meglio che utilizzare gli specchi. In questo caso il consiglio è quello di rivestire le ante dei pensili alti della cucina proprio con lo specchio, consentendo di riflettere la luce e allargare lo spazio.