Illuminare il giardino: idee creative e originali

Per usufruire al meglio degli spazi esterni è fondamentale illuminarli in maniera adeguata: infatti solo in questo modo è possibile utilizzarli anche di sera, creando un’atmosfera gradevole e rilassata.
Ciò vale in maniera particolare per il giardino, in quanto ha bisogno di punti luce adeguati per essere valorizzato e per rendere validi dal punto di vista estetico i luoghi di convivialità, come l’area barbecue, la sala da pranzo all’esterno, il gazebo, Il portico e i vialetti di accesso e di passaggio. In più l’illuminazione del giardino è fondamentale anche per rendere più sicura la propria casa.
Si hanno due soluzioni tra cui poter scegliere: la prima punta soprattutto sulla funzionalità dei risultati, la seconda sul loro impatto scenografico. La cosiddetta illuminazione funzionale si pone l’obiettivo di rendere sicuro e pienamente visibile il giardino durante la sera: i punti luce, quindi, riguardano il bordo piscina (se presente), l’ingresso, il patio e i percorsi che mettono in comunicazione tra loro e con la casa le zone fruibili del giardino. In genere si adottano le lampadine a led, in particolare faretti, in quanto durano a lungo, illuminano meglio rispetto alle altre tipologie e hanno consumi ridotti.

Invece l’illuminazione scenografica ha il compito di valorizzare il giardino e alcuni elementi come fontane, gazebo, alberi, grazie a giochi di luce e ombre. In questo modo se ne esaltano le forme e i colori, oltre a creare suggestive atmosfere che rendono ancora più piacevoli i momenti trascorsi all’esterno. Per questo genere di illuminazione sono nate delle vere e proprie figure specializzate in light design.
Negli ultimi anni si è diffusa inoltre la tendenza degli arredi luminosi, cioè di sedie, tavoli, divani e altri complementi da esterno che emettono luce. Nella maggior parte dei casi si tratta di elementi di design, dalle forme eleganti e capaci di dare un grande valore aggiunto all’ambiente. Senza mai dimenticare l’uso degli oggetti più classici come candele e lanterne, da utilizzare lungo i vialetti, scale, muretti o su un tavolino, che renderanno ancora più intimo e particolare il vostro spazio esterno.

Si hanno diversi sistemi di illuminazione tra cui poter scegliere: si va dai classici faretti ai lampioni, dalle strisce a led che profilano i vialetti o il bordo piscina a dispositivi solari, dai segna passi agli oggetti luminosi. L’importante è non adottare mai un’illuminazione diretta e abbagliante, ma una diffusa e/o soffusa. La creatività è una risorsa davvero importante per creare soluzioni originali suggestive: ad esempio si possono mixare le luci bianco freddo (tra i 5400 e i 6500°K) e quelle bianco caldo, con toni inferiori ai 3300°K. Anche le intensità possono essere unite in vario modo così da avere effetti luminosi molto personalizzati.
In base alle caratteristiche del giardino si possono mettere in atto soluzioni particolari: ad esempio, per far risaltare i roseti nella maniera migliore sono consigliati lampioncini, lampioni e lampade a sospensione da esterno. Invece se il giardino è delimitato da muri perimetrali bianchi o chiari sono perfetti gli elementi a parete.