Come arredare un ufficio ambiente unico

L’ufficio, l’ambiente dove chi ci lavora trascorre molte ore della propria giornata, in alcuni casi anche troppe, merita particolare attenzione nella scelta dell’arredo e di tutti quegli accorgimenti che possono creare benessere e produttività.
Tutto questo viene amplificato quando, per questioni legate agli spazi o ad altre necessità, l’ufficio di cui parliamo è un ambiente unico, magari senza pareti divisorie, il classico open space, che potrà al suo interno accogliere anche più persone, determinando in questo modo la necessità di distribuire gli spazi in modo efficiente per tutti i lavoratori. Una scelta, quella dell’ufficio ad ambiente unico, anche dettata dall’attuale crisi economica che porta le aziende o i professionisti a cercare di limare gli sprechi. Spazi piccoli o grandi, comunque se ben progettati, possono determinare circa il 30% di minor spazio utilizzato, che si traduce in un vantaggio economico non da poco.

Un altro fattore da non sottovalutare è che l’immagine che si trasmette all’esterno, ai nostri Clienti ad esempio o a chi frequenta di solito il nostro ufficio è determinata dall’ambiente nel quali li accogliamo, quindi un ufficio organizzato, ben arredato e armonioso, diventa decisamente molto più performante del vecchio ufficio dove non si teneva conto dell’impatto visivo ed emozionale, ma piuttosto si dedicavano soldi ed energia alla durabilità del mobilio. Oggi, senza venir meno alla qualità dei prodotti, quel che conta è stare dietro al costante mutamento della società, che si traduce anche in un cambio d’abito repentino persino dell’ambiente di lavoro, per svecchiarlo in un lampo e dargli subito un tocco diverso di miglioria e quindi di rinnovamento.
Ed ecco che il termine brand identity, cioè la nostra identità può passare come concetto anche attraverso l’arredo che dovrà essere in linea con la nostra mission, rispecchiare i valori e gli obbiettivi del nostro business.

Come possiamo quindi orientarci verso le scelte più adatte alle nostre esigenze, quali sono gli elementi ai quali dobbiamo prestare attenzione prima di scegliere cosa acquistare? Le risposte a questi interrogativi possono venire dall’aiuto di un consulente d’arredo o architetto, ma se vogliamo cimentarci in una piacevole esperienza e cioè quella di arredare il nostro ufficio da soli, ecco in concreto e per sommi capi delle linee guida che potrebbero essere utili:

  • Sicurezza: gli arredi devono essere conformi alle normative vigenti rispetto alla sicurezza e al benessere dei lavoratori, con particolare attenzione ai videoterminalisti. Scegliere pertanto prodotti certificati in questo senso e che rispondano in concreto alle disposizioni di legge.
  • Configurazione dei posti di lavoro: l’ergonomia aumenta la produttività, quindi una giusta collocazione eviterà sprechi e migliorerà confort ed efficienza.
  • Brand identity: scegliere prodotti che ben si sposino con il nostro stile, il design ci aiuta a vivere meglio e determina chi siamo attraverso le nostre scelte e ci colloca nella scala sociale.
  • Ecologia: un occhio di riguardo ai materiali non guasta e se sono eco-friendly ben venga, investire in qualità di questo tipo è un ritorno in termine di salute e di immagine di notevole impatto.
  • Pulizia e manutenzione: acquistare arredo facile da pulire e che abbia le relative schede prodotto, ci aiuterà nel tempo e diminuirà inutili sprechi di tempo.
  • Fornitore: nella giungla di offerenti, orientare la propria scelta non è sempre facile. Si può acquistare da negozi locali altamente specializzati nella propria zona se si ha bisogno di assistenza anche post vendita; ci si può affidare ai grossi magazzini come Ikea se si vuole risparmia; si può acquistare online, con spedizione direttamente in sede, su siti specializzati per ufficio come ABC Ufficio.

Stabilite le basi, possiamo ora creare l’arredamento più consono all’ambiente che abbiamo a disposizione e valutare i mobili che più ci piacciono e che meglio “vestiranno il nostro ufficio” che può anche essere un ambiente unico senza pareti, quindi non silenzioso e logicamente non privo di disturbi. Per ovviare a questi inconvenienti è importante ipotizzare una verticalità della postazione di lavoro, magari attraverso pareti che potranno essere spostate all’occorrenza e con facilità. Inoltre è utile garantire comunicazione visiva tra le varie postazioni di lavoro e per questo può tornare utile impiegare forme di scrivanie particolari che oltre a movimentare lo spazio, offrono all’utilizzatore una visione più ampia degli spazi circostanti.

Il moderno design non ci tradirà in termini di vasta scelta, così da non essere limitati tra i paletti dei soliti articoli da ufficio.

Dalle scrivanie alle sedie o poltrone. Anche in questo caso non solo l’offerta sarà ampia in termini estetici ma anche e soprattutto ergonomici per garantire una postura corretta che non arrechi danni e che faciliti le molte ore trascorse davanti ad un pc o in discussioni di lavoro.

In ufficio un tempo facevano la loro imponente figura armadi e scaffalature di ogni genere, questo perché l’apporto cartaceo al lavoro d’ufficio era notevole, con tanti dossier e cartelline da archiviare. Oggi l’era digitale ha compattato in byte quello che una volta erano parole “batture a macchina”, snellendo di molto la carta e creando spazio la dove prima non c’era a causa di tanti schedari e affini. Basteranno quindi pochi e funzionali mobili che potrebbero fungere anche da divisorio tra le scrivanie, così da condividere tra le postazioni gli spazi d’archivio.

L’illuminazione dell’ambiente gioca un fattore fondamentale per evitare l’affaticamento visivo. Preferire sempre la luce naturale, cercando di collocare le postazioni di lavoro a favore di finestre o zone luce. L’alternativa possono essere impianti di luce artificiale che con creatività sapranno sostituirsi a fonti di luce naturale, scegliendo tonalità ed intensità da adattare a seconda di quel che vogliamo trasmettere: luci fredde corrispondono a un tono più professionale, luci calde a un’idea di ambiente più famigliare.

Una stanza, che sia di un’abitazione o di un luogo di lavoro, ha bisogno di essere arredata e poi arricchita con quei particolari che la renderanno unica e personalizzata.
E qui la fantasia, l’estro e la capacità di cogliere indicazioni da riviste specializzate o siti online, ci aiuteranno a completare con accessori di tendenza, magari di design e di gusto, tali da abbellire e dare la migliore forma.

L’appendiabiti d’antan accostato al portaombrelli futuristico, accessori da scrivania utili e al tempo stesso vivaci nei colori che movimentano e danno vita anche in momenti di duro lavoro.
Tappeti pregiati o meno, comunque belli da vedere e facili da pulire, che attutiscono rumori e smorzano fastidiosi tacchettii che potrebbero disturbare il lavoro.
Quadri d’autore o semplici canvans a riempire pareti e a personalizzare con temi ad hoc l’ambiente. Se siete commercialisti, ad esempio, l’immagine di un vecchio calcolatore renderebbe vintage e al tempo stesso attualissimo l’ufficio, richiamando la vostra attività in tono vivace e anche divertente.
Non dimentichiamo i fiori e le piante che con la loro bellezza e semplicità possono sempre fare la differenza anche in luogo di lavoro.

Il consiglio, nel caso di scarsa luce naturale è quello di scegliere piante stabilizzate che non necessitano di grandi attenzioni ma al tempo stesso sono lontanissime dai tristi fiori finti. Se invece la luce abbonda e inonda, bello sarebbe avere piante vere da curare con dedizione. Le piante in un luogo di produzione svolgono un’azione benefica per coloro che lavorano nella stanza in cui si trovano, danno serenità e conferiscono sempre quel senso di naturalezza che non guasta mai.

Abbiamo con pochi accorgimenti creato il nostro ufficio virtuale, arricchito di particolari, curato nei dettagli tale da renderlo funzionale, versatile e adattabile anche se in un ambiente unico e magari dallo spazio ridotto, perché abbiamo visto che è possibile modularlo così da creare una buona vivibilità per tutti gli occupanti.
Non resta che trasformare tutto questo in realtà, non resta che arredare e vivere il nostro nuovo ufficio.

E per tenere il nostro ufficio sempre al sicuro dopo averlo arredato in ogni più piccolo dettaglio assicuriamoci di installare un impianto antintrusione (vedi qui)!