Arriva Up Junior la nuova creazione di BB Italia ideata da Gaetano Pesce

Up Junior Gaetano Pesce

UpJ è la nuova proposta  del design italiano  a livello internazionale ideata da BB Italia grazie al contributo e alla prestigiosa firma dell’eclettico Gaetano Pesce. Questo Natale viene presentata anche in una versione inedita, creata per i bambini dai 3 anni in su.

La collezione BB Italia è da sempre interprete di nuove tendenze che rispondono all’evoluzione dell’universo domestico e alle esigenze delle vostre abitazioni con prodotti di altissima qualità e dal forte contenuto stilistico, innovativo e tecnologico. Gli arredi spiccano per personalità, sono ergonomici, funzionali e interpretano le logiche dello spazio pubblico, sfruttandolo al meglio sia in termini di design che di materiali.

Il designer italiano nato a La Spezia e laureatosi alla facoltà di Architettura a Venezia  ha realizzato moltissimi progetti tra cui l’abitazione Hubin a Parigi, l’Organic Building a Osaka, la Residenza Schuman a New York, gli Elementi in Vetro del Palazzo delle Belle Arti di Lille e molti altri lavori. La sua fama si deve anche al campo dell’architettura e della grafica. Oltre ad avere importanti relazioni con grandi aziende come BB Italia, Gaetano Pesce ha dato vita a New York anche a  una società di fish design e open sky per la produzione di oggettistica e di gioielli. I suoi lavori e le sue collezioni sono esposti nei più importanti musei del mondo.

UP Junior di Gaetano Pesce

Sulla poltrona Gaetano Pesce ha detto: “ In quel momento io raccontavo una storia personale, su quello che è il mio concetto per la donna. La donna è sempre stata suo malgrado, prigioniera dei pregiudizi dell’uomo e delle sue paure, così ho voluto dare a questa poltrona una forma femminile con la palla al piede, che rappresenta ancora oggi l’immagine tradizionale del prigioniero”.

La serie Up è stata  sin dalle sue origini articolata in sette pezzi, tra queste UP7, una scultura grande che univa l’arte classica a quella contemporanea, divenendo così un vero e proprio frammento archeologico della nostra epoca, in un perfetto connubio tra arte e design. UP5 e il  relativo pouf UP6 si sono affermati come simbolo della serie UP stessa, diventando un’icona indiscussa per il design italiano nel mondo. Una poltrona in stile Pop Art per rievocare tutta l’energia sfrontata degli anni ’60. Viene considerata  un capolavoro d’arte contemporanea, fuori  dal tempo per il primato tecnologico che rappresenta, grazie anche alle sua originale forma, metafora della figura femminile dal grembo accogliente. La poltrona cambiava il principio di contraddizione della spugna che, stretta nella mano perde il suo volume e lo riprende poi quando la si rilascia. Rivestita con tessuti elastici, la poltrona veniva confezionata “sottovuoto” ottenendo nella sua massima contrazione fino al 90% in meno della cubatura, il materiale sottovuoto, inoltre, ha permesso un’ulteriore ricerca sui materiali, privilegiando al tempo stesso la duratura negli anni.

Una volta aperto l’imballaggio UP5 lievitava in modo spettacolare, quasi magico, senza  lasciar percepire alcun fastidioso suono meccanico. Nel corso degli anni ha assunto anche vari “soprannomi” come “Big Mama” e “Blow Up” diventando oggetto del desiderio di un ampio pubblico. Nel 2009, anno del suo quarantesimo anniversario è stata creata un’edizione numerata della poltrona con un inconsueto rivestimento argentato. I suoi rivestimenti sono da sempre in tessuto elastico e disponibili anche nei colori più vari, tra cui la soluzione a righe beige e arancio che si rifa alla versione originale ideata dal designer ligure.

Anche l’aspetto comunicativo è sempre stato curato in maniera originale: questo fu il caso della serie “UP” di Pesce in cui la presenza di una poltrona dalla forma particolare e inedita e le sue tipiche tappe realizzative, resero possibile che la BigUp dalla forma insolita e audace divenisse indirettamente la pubblicità perfetta per l’intera gamma di prodotti realizzati da BB Italia. Un altro esempio di comunicazione ad effetto è stata fatta per il manifesto di invito al Salone del Mobile di Milano del 1969 (anno in cui venne lanciata la serie) che si chiudeva con la citazione inglese “going up”, ovvero alzarsi e gonfiarsi che rappresentavano il momento decisivo legato al nuovo mobile, in grado di gonfiarsi rapidamente a contatto con l’aria, arrivando a moltiplicare di ben dieci volte il suo volume. Questa incredibile innovazione consentiva un acquisto d’impulso, che già quarant’anni fa fece pensare ad unica campagna pubblicitaria che avrebbe potuto raggiungere la massa grazie al suo riferimento ad un mondo più evocativo come quello della moda. Questa la ragione del suo grande impatto in un contesto surreale, fotografato da Klaus Zagg. L’UP5, inoltre, è stata esposta nel corso degli anni anche nei musei più importanti di tutto il mondo: Triennale di Milano, MoMA di New York, Museo di Belle Arti di Montréal e Vitra Design Museum di Basilea.

UP Junior di Gaetano Pesce

UpJ è la versione  ridotta in scala per i più piccoli ideata dal designer italiano. Una nuova proposta che evoca il lavoro originale di Gaetano Pesce del 1969 e che si pone l’obiettivo di arredare con stile la vostra casa e  di rendere confortevoli gli spazi dedicati ai  vostri bambini. BB Italia ha scelto di puntare anche sul colore rosso, per accendere la passione e il desiderio di giocare in tutta comodità. La  parte superiore dello schienale di UpJ è caratterizzata da forme che rimandano a due grandi seni, mentre, la parte inferiore è realizzata in modo da assomigliare alle cosce, con un’abbondanza che prende spunto dalle veneri paleolitiche. I pouf, invece, sono stati realizzati con schiuma di poliuretano flessibile con rivestimento elasticizzato completamente sfoderabile.

La nuovissima UpJ sarà esposta in vetrina nel periodo natalizio presso i migliori punti venditi BB Italia in tutto il mondo. Uno shopping diverso dal design artistico dedicato ai più piccoli.

 Per saperne di più su UpJ cliccate qui http://www.bebitalia.com/News/Communications/2014-UPJ-Landing/index_it.html