Come scegliere il giusto arredamento per un ufficio aziendale

Così come le attività di ufficio cambiano continuamente e presentano ogni giorno nuove e differenti cose da fare, allo stesso modo  un ufficio non può restare costantemente immutato nel tempo. È importante che le aziende cerchino di migliorare ciò che già fanno, così come è giusto che continuino a migliorare la qualità del lavoro dei propri dipendenti. Anche se a prima vista può sembrare un’impresa improba, per un’azienda che si rispetti è importante acquistare dei mobili di ufficio di qualità. Molti imprenditori e proprietari di aziende finiscono per mettere questa scelta in secondo piano, perché può essere un sinonimo di grossa spesa che non necessariamente si traduce in grosse entrate. Se anche questo è il vostro modo di pensare, provate a vedere la cosa un po’ come la creazione di un “nuovo quartiere” da cui partire, un nuovo inizio: un po’ come dare un colpo di spugna e cominciare a lavorare su di una lavagna pulita.

Al di là degli aspetti prettamente funzionali, molti non si accorgono che scegliere di acquistare nuovi mobili  per ufficio non è una perdita di tempo, ma può essere fonte di divertimento e novità, restando aggiornati sulla miriade di possibilità che il mercato odierno permette al riguardo. Anche se non si è proprio dei designer, vi sorprenderete a scoprirvi capaci di effettuare gli acquisti ad hoc. Così come è piuttosto semplice riuscire a farsi un’idea sugli stili dei mobili per ufficio ed in questo modo diventa relativamente semplice anche realizzare la giusta atmosfera desiderata, compito che non è facile per chi non si guarda attorno.

Una volta che si è deciso di cominciare a fare acquisti per rinnovare il vostro ufficio (o per crearlo ex novo), c’è una prima importante scelta da compiere: capire se si desiderano mobili nuovi oppure usati.

Un ufficio comunica la vostra immagine: c’è chi va oltre! Considerate quindi che per l’ufficio è indispensabile.

Con i mobili nuovi avrete un’ampia varietà di scelte al riguardo di stili, dimensioni e colori. Se state cercando un look moderno, allora acquistare dei mobili nuovi potrebbe essere l’unica soluzione perseguibile. Tuttavia si tratta di una spesa che si rivela piuttosto costosa e dunque è necessaria una sorta di ottimizzazione. Un’altra possibilità dai costi ancora più elevati è quella di incaricare qualcuno che crei i mobili in base al vostro gusto e alle vostre necessità. Si tratta in entrambi i casi di spese che potete valutare soprattutto se contate di utilizzare i mobili per almeno quattro o più anni.

Nonostante molti evitino di acquistare prodotti usati, se scelti con oculatezza anche i mobili usati possono rivelarsi una valida alternativa. Se state cercando di risparmiare oppure di acquistare dei mobili che dovranno essere utilizzati in via temporanea, allora è consigliabile procedere verso il mercato dell’usato. Anche se non potrete disporre di un’ampia gamma di scelte e probabilmente nemmeno di alcun tipo di garanzia, raggiungerete certamente l’obiettivo del risparmio. L’usato è comunque sconsigliabile se la vostra azienda occupa più di dieci dipendenti.

Una volta scelto se orientarvi verso il mercato del nuovo o dell’usato, arriva prima o poi il momento di compiere l’acquisto. In entrambi i casi, è molto meglio andare di persona a vedere i mobili prima di un acquisto, mentre è una buona idea quella di farvi prima “un giro” su internet, guardando qua e là cosa viene proposto e nel frattempo facendovi un’idea su quale forma e quale stile vorrete dare al vostro ufficio prima di recarvi di persona a guardarli.

Infine, se l’ufficio non è personale, ma riguarda i vostri dipendenti, tenete conto delle loro esigenze nell’effettuare la scelta, sapranno sicuramente individuare il tipo di mobili più adatti. Teneteli in considerazione chiedendo le loro opinioni e consideratele prima di acquistare l’ufficio: del resto, in questo caso saranno loro a doverlo utilizzare.

Immagini: flickr e morguefile