Le 7 domande da porsi nell’arredare un bar

Decidere di mettere su un bar è un’idea che può essere tra le più redditizie al giorno d’oggi. Perché la propensione della gente ad uscire e divertirsi, rilassarsi, mangiare o bere qualcosa la sera, è una tendenza che è parte della nostra società e che ha decretato anche il successo di molti locali.

Tuttavia, proprio a causa dell’elevata concorrenza di molti bar, pub e ristoranti in ogni città, rende importante un fattore: quello di riuscire a creare un’identità ben precisa ed unica per il vostro business, che gli permetta di distinguersi da tutti gli altri.

Uno dei modi più concreti per farlo è quello di scegliere con cura l’arredamento che renderà unico il vostro bar, sebbene questo non sia l’unico fattore legato all’immagine. In questa sede, però, ci occupiamo di mobili, dunque proponiamo di seguito quelle che sono le sette domande che è necessario farsi nell’acquistare mobilio per un bar o per un pub.

1.      Arricchisce il design o il tema del mio locale? I mobili del bar dovrebbero fondersi perfettamente con il design degli interni, con i colori previsti per le pareti, con gli altri elementi decorativi. Ad esempio, se state donando ad un bar un’atmosfera di relax, bisognerà individuare dei divani imbottiti color terra. Se invece ricercate uno stile etnico, allora sarebbe consigliato raccogliere più pezzi di mobilio artigianali. Se il bar vuol presentare un aspetto moderno, è meglio optare per mobili dai colori vivaci, magari con composizioni in metallo o in vetro. Così come se l’ambiente dovrà essere giovane e alla moda, dovrà avere colori e design allegri.

2.      Quanto durerà? Anche la qualità dell’arredamento ha la sua rilevanza, perché consente di ammortizzare i costi in termini di durata e resistenza. Quindi, qualunque cosa facciate, è bene non sacrificare del tutto la qualità nel momento dell’acquisto, perché è la scelta che permetterà ai vostri mobili di durare a lungo offrendo un ottimo servizio a  voi e ai vostri clienti.

3.      Darà massima comodità e convenienza ai clienti? Non ha senso acquistare dei mobili come tavoli o sedie che faranno sentire i vostri clienti scomodi o sgraditi. Le persone raggiungeranno il vostro bar per rilassarsi e fare una pausa dalle loro faccende e dal solito lavoro, quindi bisognerà riuscire a rispondere a queste esigenze fornendo i mobili adatti al caso: divani imbottiti, sgabelli da bar con schienale, tavoli abbastanza alti in modo che non sia necessario chinarsi eccessivamente, sono solo alcuni esempi.

4.      Saprà attirare i clienti? Quando la gente sbircia per la prima volta nel vostro locale, non lo fa già per gustare del cibo squisito o per verificare che il servizio è efficiente, ma la prima cosa che nota è l’aspetto interno, compreso l’arredamento. Per questo bisogna far attenzione a decorare il bar con mobili dall’aspetto invitante, capaci di attirare i clienti.

5.      Darà al locale una personalità riconoscibile? Come accennato prima, un bar deve dotarsi di una spiccata personalità che possa distinguerlo da tutte le altre realtà simili della vostra città. Se è troppo comune o se sembra la copia di altri locali già presenti, è del tutto probabile che non verrà notato. Un modo per evitarlo è quello di esprimere il vostro gusto, le vostre idee al riguardo, ai consulenti al momento della scelta dell’arredamento.

6.      È adatto alle dimensioni del locale? È fondamentale pianificare lo spazio interno da destinare all’arredamento in modo che non si finisca per acquistare troppi pezzi o pezzi troppo grandi, che tolgano spazio vitale ai clienti. Ci deve sempre essere abbastanza spazio per muoversi agilmente e anche in caso di locale pieno è necessario assicurare un flusso regolare di “traffico” tra clienti e dipendenti.

È un investimento pratico? Bisogna prestare molta attenzione a non lasciarsi prendere troppo la mano con le mode del momento, soprattutto se state scegliendo tra mobili di alta qualità. In questo caso l’investimento deve essere il più possibile di lungo termine e perciò non si può rischiare di ritrovarsi con un arredamento che diventi presto fuori moda, anche se in un primo momento l’idea di qualcosa molto alla moda o di molto eccentrico vi stuzzica.

Immagini: sxc.hu