Rendere un hotel più attraente attraverso l’arredo

Gli hotel possono diventare dei luoghi piuttosto deprimenti quando una persona è costretta a rimanerci per diverso tempo per esigenze di lavoro. In quei casi ciò che si vorrebbe al ritorno è un viso amico, magari davanti ad una bella tazza di te o di caffè, e una bella poltrona in cui poter collassare. Purtroppo, molti alberghi non sono in grado di fornire nemmeno l’ultimo punto, così che tale sofferenza non si riesce ad alleviare e l’ospite non vede l’ora di andarsene (e ciò non vi farà certo una bella pubblicità). Come è possibile, quindi, rendere l’hotel più confortevole anche per questi ospiti, lasciandoli comunque desiderosi di tornare? Vi basta continuare a leggere per trovare le risposte.

Uno degli elementi che gli ospiti ricordano per maggior tempo è il tipo di impatto che si ha con l’hotel, compreso il tipo di mobili che si trovano davanti. La maggior parte di essi parleranno della comodità dei posti letto e della qualità del sonno durante la notte (se vi erano rumori anche esterni, se era silenzioso, ecc.), ma altri parleranno anche delle sedie, dei tavoli e degli altri elementi decorativi.

I mobili per hotel e b&b non devono sembrare un mucchio incoerente di ripensamenti, ma in molti casi avviene. Specialmente quando si ì in presenza di una prima apertura, c’è il rischio che siano molto piccoli e che presentino all’interno un mix di mobili antichi, ma “da rigattiere” e da vendite di seconda mano evidenti, con ricadute negative.

Ecco perché aggiornare il vostro hotel con dei mobili eleganti appositamente progettati può fare la differenza. Da un lato, per la valutazione ad esempio tra due o tre stelle da parte degli ispettori, dall’altro, per la stessa valutazione che possono fare gli stessi ospiti che potranno scegliere di restare da voi piuttosto che pernottare con la struttura ricettiva rivale dall’altro lato della via.

Infatti, molte persone scelgono la struttura di permanenza valutando più aspetti contemporaneamente: ricevere la prima impressione giusta, ma anche quanto renda confortevole il soggiorno, badando all’eleganza e alla comodità dell’arredamento. Dei mobili scadenti possono risultare scomodi e repulsivi, mentre un design all’altezza che possa dare sensazioni di relax vi farà preferire e i vostri ospiti saranno anche ansiosi di tornarci la volta successiva.

Esistono sia gli hotel che sono comunemente visitati una sola volta dai clienti, sia quelli che hanno dei clienti che tornano regolarmente. Fate in modo di appartenere regolarmente alla seconda categoria. Le persone che viaggiano in lungo e in largo, poi, hanno la possibilità di spendere anche più tempo nell’hotel: è importante soprattutto per donare loro un arredamento confortevole e dal design rilassante, che permetta alle loro stanche membra di poter riposarsi agevolmente. Sarà un grande punto a vostro favore, perché essi torneranno probabilmente di nuovo da voi, se sanno che hanno la possibilità di riposarsi bene e di rilassarsi.

Tutto qui? Sì, è davvero così semplice, ma non tutti ci badano. Gli ospiti vogliono un posto in cui possono rilassarsi, mangiare un buon boccone, scaricare la testa di notte. Invece, molti hotel spendono grandi somme di denaro per sviluppi architettonici esteriori, ma lasciando che ciò si rifletta negativamente sugli interni delle camere, della hall e della sala da pranzo. Mentre ciò che conta in primo luogo è un arredamento soft, anche dall’aspetto semplice se non potete permettervi troppi fronzoli, ma confortevole e riposante.

Un comodo letto, comode poltrone, cordialità e disponibilità da parte del personale (ad esempio portare una tazza di tè anche non richiesta in un servizio chic), faranno la differenza.

Immagini: 1- morguefile 2- sxc.hu